Pronti, partenza, roll! Un thailandese vince il concorso sulla cannabis a Phuket

Pronti, partenza, roll! Un thailandese vince il concorso sulla cannabis a Phuket

Con dita agili e anni di pratica, Ativat Janmuangthai ha battuto altri appassionati di cannabis per rollare una canna perfetta da un grammo in 43 secondi sabato, diventando il più veloce rollatore di canne nella provincia meridionale dell’isola di Phuket.

“Rotola canne da cinque anni, può persino rollare canne con gli occhi bendati. È molto veloce”, ha detto Saksorn Sotornkittirat, un amico del signor Ativat che lo ha accompagnato alla prima competizione della Phuket Cannabis Cup.

Oltre al titolo e al trofeo, il vincitore, sulla trentina, ha ricevuto anche un premio in denaro di 5.000 baht.

Il concorso faceva parte di un evento inaugurale in cui appassionati ed esperti potevano riunirsi e scambiare opinioni e conoscenze con l’obiettivo di contribuire a stabilire uno standard per la nascente industria della cannabis del paese.

Una giuria internazionale è stata inoltre invitata a valutare varie varietà di cannabis, prendendo in considerazione elementi quali aspetto, livelli di tetraidrocannabinolo (THC), terpeni, sapore e profili genetici.

Le persone che indossano magliette di marijuana fumano uno spinello durante la prima Phuket Cannabis Cup a Phuket sabato. (foto Reuters)

La Thailandia è diventata il primo paese del sud-est asiatico a depenalizzare la cannabis l’anno scorso, ma entro una settimana dalla mossa il governo ha emesso una serie di regolamenti frammentari affrettati per frenare il suo potenziale uso incontrollato, anche da parte dei bambini.

Il mese scorso, il parlamento non ha approvato una bozza di legge sulla cannabis prima delle elezioni, fissate per il 14 maggio, lasciando il paese senza una legge ombrello per regolamentare l’uso della sostanza.

I sostenitori della cannabis a Phuket hanno recentemente formato la Phuket Cannabis Association per creare una voce più forte per l’industria, con oltre 1.000 dispensari autorizzati ora sull’isola.

Poonwarit Wangpatravanich, il presidente del gruppo, spera che le leggi per regolamentare l’uso di cannabis vengano affrettate dopo le elezioni.

“Immagina cosa accadrà se le persone voleranno direttamente in Thailandia solo per questo (uso di cannabis). Aumenteremo una quantità così grande di PIL nel turismo per l’intera (della) Thailandia”, ha detto.

“Il governo dovrebbe essere molto, molto felice!”.

Translate »